Biogas - Digestione Anaerobica Biogas - Digestione Anaerobica

Test di biometanazione e di produzione residuale in batch

Disporre di un valore attendibile del potere metanigeno di una matrice è indispensabile per progettare, gestire ed alimentare correttamente un impianto biogas

Per poter effettuare i test e sviluppare i propri progetti di ricerca, RES nel 2005 ha realizzato autonomamente un fermentatore di laboratorio dotato di grande flessibilità di esercizio per sviluppare attività di ricerca nel settore della digestione anaerobica. I test che si possono condurre con tale strumentazione permettono di raggiungere diversi obiettivi come ad esempio:
  • valutare l’aggiunta di una nuova matrice in un impianto di Digestione Anaerobica esistente
  • valutare gli effetti di miscele particolari, condizioni operative o inquinanti sulle rese in biogas e sul processo biologico
  • effettuare uno screening veloce ed economico nei casi in cui si debba valutare un numero elevato di matrici/miscele (molto utile negli iter sperimentali)
  • fornire informazioni indispensabili per le fasi preliminari di dimensionamento di un nuovo impianto di Digestione Anaerobica alimentato con matrici e/o miscele sulle quali non si abbiano sufficienti dati di letteratura o esempi di impianti già realizzati.
Attraverso il proprio Fermentatore di Laboratorio RES propone:
  • prove di biometanazione su matrici singole o miscele in codigestione, eventualmente a diverse condizioni operative  
  • test per il dimensionamento preliminare di impianti a scala reale
  • test veloci per la comparazione dell'efficacia di diversi pretrattamenti
  • test specifici su particolari inquinanti chimici e/o biologici.

Vengono inoltre proposti test di produzione residuale finalizzati ad individuare il potenziale metanigeno residuo del digestato, che è un parametro indicativo dell’effettiva efficienza del processo biologico.

Allegati

Chiudi il banner
Questo sito utilizza esclusivamente cookie analytics e tecnici.

Ai sensi del provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante della Protezione dei Dati Personali per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti (art. 13 del Codice privacy).

Per maggiori informazioni consulta l'informativa estesa