Sviluppo di soluzioni tecnologiche Sviluppo di soluzioni tecnologiche

TAPYRO

Pirodiserbo ecosostenibile alimentato con combustibile solido rinnovabile

Il progetto TAPYRO consiste nello sviluppo di un dispositivo portatile che utilizza calore per eliminare le piante infestanti: l'effetto di diserbo è fornito esponendo le malerbe a fiamma generata utilizzando pellet di legna o agri-pellet, evitando così erbicidi e trattamenti chimici tossici: la fiamma è prodotta tramite la combustione di gas derivante dalla piro-gassificazione del pellet. Il combustibile in pellet può essere ottenuto da biomasse locali a basso costo, come ad esempio trucioli di legno paglie, stocchi, di mais, potature, residui da silvicoltura ecc.

TAPYRO è un sistema scalabile modulare, configurabile utilizzando un modulo base da 50 kW termici; questo sistema può essere così declinato sia per operazioni su scala ridotta, sia per applicazioni su scale medio-grandi in agricoltura intensiva (colture erbacee e arboree), oppure in attività di gestione del verde urbano lungo strade o linee ferroviarie.

TAPYRO può essere configurato in versione portata da trattore, oppure in versione motorizzata.


TAPYRO si propone come una soluzione tecnologica alternativa ai dispositivi commerciali a GPL per il pirodiserbo, nell’ambito quindi di un settore applicativo nel quale è crescente la necessità di tecniche sostitutive dei diserbanti chimici tradizionali, in particolare il glifosato, ora vietato in diversi contesti per i sui presunti rischi per la salute. Rispetto alle tecnologie alimentate a GPL, TAPYRO consente di ridurre significativamente i costi operativi e risulta più sicuro (è assente il rischio connesso con l’utilizzo di gas in pressione). Inoltre il dispositivo proposto risulta più sostenibile, grazie all'uso di biomassa rinnovabile come combustibile (con una riduzione di gas serra che può andare dall’89 al 95%), oltre al fatto che la tecnologia è basata sulla piro-gassificazione e non si tratta, quindi, di un processo di combustione diretta del pellet impiegato.

RES ha progettato e realizzato un prototipo dimostrativo da 50 kW termici, mediante il quale vengono eseguite prove in campo e test da banco; i risultati hanno confermato l’efficacia ed i vantaggi economici ed ambientali derivanti dall’applicazione di questa tecnologia. In particolare, si è rilevato che le emissioni di monossido di carbonio, particolato e composti organici volatili sono contenute, a conferma del fatto che l’efficienza di piro-gassificazione del pellet è migliore rispetto ad un processo di combustione diretta della biomassa.

TAPYRO ha visto il contributo della Comunità d'innovazione e conoscenza sul clima (Climate-KIC) della European Institute of Innovation Technology della Commissione Europea, grazie al quale è stato possibile sviluppare contatti con importanti attori della filiera agro-alimentare in Emilia-Romagna.

E’ stato riconosciuto il brevetto "DISPOSITIVO DA PIRODISERBO ALIMENTATO CON COMBUSTIBILE SOLIDO" ("Weed control device powered by solid fuel"), depositato per l’Italia con domanda numero 102016000052928, e sono attualmente in corso le pratiche per l’internazionalizzazione.

RES è disponibile ad incontrare possibili partner interessati ad accordi di industrializzazione e commercializzazione.


Partners:

Environmental Management Research Group (EMRG), CIRSA – Centro Interdipartimentale di Ricerca per le Scienze Ambientali, Università di Bologna


 

Allegati

Collaborazioni

CIRSA
Chiudi il banner
Questo sito utilizza esclusivamente cookie analytics e tecnici.

Ai sensi del provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante della Protezione dei Dati Personali per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti (art. 13 del Codice privacy).

Per maggiori informazioni consulta l'informativa estesa