Biogas da sottoprodotti

Pubblicato,

BIOGAS

Sono circa 1795 gli impianti biogas censiti da Terna al 2014, la maggior parte dei quali in esercizio nel nord Italia e caratterizzati da un’alimentazione basata su silomais o altre colture cerealicole: a fronte dei costi di esercizio derivanti da questa tipologia di dieta e dell’incertezza sul futuro scenario degli incentivi, risulta fondamentale per il gestore dell’impianto adottare una strategia virtuosa mirata a convertire la dieta d’impianto a scarti e sottoprodotti, in modo economicamente e tecnicamente sostenibile.

Seguici anche su Linkedin

Chiudi il banner
Questo sito utilizza esclusivamente cookie analytics e tecnici.

Ai sensi del provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante della Protezione dei Dati Personali per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti (art. 13 del Codice privacy).

Per maggiori informazioni consulta l'informativa estesa